Vietati prelievi abusivi da fontane e fontanili

Emessa ordinanza del sindaco

 

Vietato il “prelievo di ingenti quantità di acqua da fontane e fontanili” su tutto il territorio comunale di Vicchio “per qualsiasi uso improprio, escluso l’immediato uso primario alimentare per le sole acque potabili”. Lo dispone un’ordinanza del sindaco emessa oggi, che va ad affiancarsi a quella “anti-sprechi”, ossia di “razionalizzazione del consumo di acqua potabile e divieto di uso improprio nel periodo estivo” assunta nel mese di luglio. Due provvedimenti per contrastare ed evitare situazioni di emergenza idrica.

“Con effetto immediato e senza limiti temporali” sono vietati tutti i prelievi abusivi ed in particolare è vietato:

-prelevare acqua dalle fontane pubbliche e dai fontanili per usi diversi dall'alimentazione e, comunque, applicando alle bocche delle fontane tubi di gomma o qualsiasi altro mezzo equivalente per convogliare acqua entro cisterne o botti;

-prelevare acqua dalle fontane pubbliche e dai fontanili con recipienti di capacità superiori a 20litri;

-prelevare l’acqua dagli idranti antincendio installati nelle strade se non per spegnimento di incendi;

-prelevare acqua dalle bocche d'innaffiamento dei pubblici giardini nonché di lavaggio delle fognature, se non da persone a ciò autorizzate per gli usi cui tali prese sono destinate.

Sono previsti controlli. In caso di inosservanza si incorre in sanzioni da 25 a 500 euro.

 

Qui consultabile l'ordinanza del sindaco n. 31 del 10-08-2022 "-DIVIETO SUL TERRITORIO COMUNALE DI PRE=
LIEVO DI ACQUA DA FONTANE E FONTANILI"